Tasse e Criptovalute: tutto quello che è necessario sapere

Tasse e Criptovalute: tutto quello che è necessario sapere

Tasse e criptovalute: ecco una guida pratica sulle criptovalute in dichiarazione dei redditi.

Sono in molti a chiedersi “si pagano le tasse sulle criptovalute?”, “come si pagano le tasse sulle cripto?” e ancora “come vanno indicate le criptovalute nella dichiarazione dei redditi?”.

Questo articolo è la risposta a questa domanda data a BTCSentinel da Paolo Di Gianni, Dottore Commercialista che è anche membro del Team di BTCSentinel Blog.

Prima di tutto: sapete cosa sono le Criptovalute? avete chiaro cosa sono e perché generano valore?

Vi suggeriamo di leggere, in caso vogliate togliervi qualche dubbio, il nostro articolo sui temi “Cosa sono le Criptovalute” e “Da cosa è determinato il valore delle criptovalute”.

Se avete chiarito eventuali dubbi, ora possiamo passare a rispondere alla domanda che vi ponete su cosa prevede la fiscalità italiana per le criptovalute.

Su internet si legge tutto e di più e spesso informazioni poco attendibili: nel nostro caso indichiamo la norma.

Una premessa per capire il contesto: le criptovalute sono rappresentazioni digitali di valore non emesse da una banca centrale o da un’autorità pubblica e non sono necessariamente collegate a una valuta avente corso legale, ma sono utilizzate come mezzo di scambio o detenute a scopo di investimento e possono essere trasferite, archiviate e negoziate elettronicamente.

Le criptovalute non sono moneta legale e non devono essere confuse con la moneta elettronica.

Quindi il discorso tasse e criptovalute è sicuramente un tema importante.

Cosa prevede l’Agenzia delle Entrate per le criptovalute?

L’Agenzia delle entrate precisa che alle criptovalute sono applicabili i principi generali che regolano le operazioni aventi ad oggetto valute tradizionali, e devono essere oggetto di comunicazione attraverso il quadro RW della dichiarazione.

Non trova invece applicazione l’imposta sul valore dei prodotti finanziari, dei conti correnti e dei libretti di risparmio detenuti all’estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato (c.d. IVAFE, istituita dall’art. 19 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni), in quanto tale imposta si applica ai depositi e conti correnti esclusivamente di natura ‘bancaria’.

  • l’articolo 67, comma 1, lettera c-ter) ed il comma 1-ter, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi indica che non sono soggette a tassazione le operazioni a pronti in quanto manca la finalità speculativa, a meno che non sia realizzata una plusvalenza o una minusvalenza se la valuta derivi da prelievi dal wallet o da conti digitali per i quali la giacenza media superi un controvalore di euro 51.645,69 per almeno sette giorni lavorativi continui nel periodo d’imposta;
  • l’articolo 67, comma 1 lettera c-ter) del Testo Unico delle Imposte sui Redditi statuisce anche che sono soggetti a tassazione come redditi diversi di natura finanziaria, i redditi derivanti dalle cessioni a termine.

L’Agenzia delle Entrate come il contribuente è tenuta ad interpretare la normativa, non ha quindi l’ultima parola, ma attualmente le varie sentenze delle Corti Tributarie Regionali, tra le quali una delle più importanti, della Lombardia, si sono allineati a questa applicazione.

Tasse e criptovalute: il monitoraggio fiscale

Parliamo ora dell’aspetto del monitoraggio fiscale.

L’Agenzia delle Entrate prevede l’obbligo di compilazione del Quadro RW e nella Circolare n. 38/E del 23 dicembre 2013 chiarisce che l’obbligo di compilazione del Quadro RW è finalizzato a rafforzare le attività di contrasto alle frodi internazionali attuate mediante l’illecito trasferimento e/o detenzione all’estero di attività produttive di reddito.

A cura di Paolo Di Gianni, Dottore Commercialista, Studio Di Gianni, Forlì

BTCSentinel Blog Su BTCSentinel Platform puoi gratuitamente:

  • Seguire le Criptovalute che ti interessano
  • Impostare Price Alert sulle Cripto che segui per essere aggiornato in tempo reale al raggiungimento dei target che imposti
  • Simulare un Virtual Wallet per testare le tue strategie e le nozioni che impari senza nessun rischio e senza carte di credito!
Wallet di Criptovalute: cos’è e come funziona
Cos’è e come funziona un Wallet di Criptovalute

Il Wallet di Criptovalute è lo strumento necessario per acquistare, vendere o conservare criptomonete. Un Wallet (“portafoglio”) è un software, Read more

Tre ragioni per cui 1,6 miliardi di dollari in ETH hanno lasciato gli Exchange
re ragioni per cui 1,6 miliardi di dollari in ETH hanno appena lasciato gli Exchange

L'analista Pedro Febrero di Quantum Economics fornisce tre ragioni per cui 1,6 miliardi di dollari in ETH hanno appena lasciato Read more

Cos’è Blockchain e come funziona
Cos’è e come funziona la Blockchain | BTCSentinel

Cos’è e come funziona la Blockchain che è base e fondamento delle Criptovalute. BTCSentinel te lo spiega nella Guida definitiva Read more

Supporto e Resistenza: cosa sono e come si utilizzano in Analisi Tecnica
Supporti e Resistenze | Capire l'Analisi Tecnica | BTCSentinel

Cosa sono Supporti e Resistenze? Come si usano in Analisi Tecnica? BTCSentinel te lo spiega in modo semplice nella Guida Read more